Miele millefiori, cos’è e che proprietà ha

 

Il miele millefiori è una tipologia di miele artigianale davvero unica e dalle mille proprietà benefiche. La sua produzione si fa in zone collinari ma anche pianeggianti o montuose dove ci sono dei fiori di un certo tipo. Il miele millefiori è particolarmente prezioso perché il suo nome deriva proprio dalla molteplicità di fiori e piante – e quindi di pollini – da cui è composto. Inoltre, ha profumi e sapori sempre diversi a secondi della zona di produzione. In alta montagna, ad esempio, dove i fiori e le piante sono alpini, il miele avrà il sapore e il profumo del rododendro, in una zona più mediterranea invece può profumare di cardo.

Miele millefiori, caratteristiche e proprietà

Il miele millefiori è dunque una tipologia di miele artigianale, prodotto da aziende agricole specializzate come Rifugio Delizia, e consta di solito di due varietà, una più chiara e molto più delicata di sapore e l’altra più ambrata e dal sapore deciso. La cristallizzazione in genere può coinvolgere entrambe le varietà, rendendo i colori più opachi del normale. Come tutti i mieli, anche nel caso del millefiori, per godere pienamente delle sue proprietà benefiche è necessario che il prodotto sia artigianale e più puro possibile, così da avere tutte le vitamine e gli elementi salutari praticamente intatti. Nel miele millefiori i principi nutrienti sono più elevati rispetto ad altre tipologie di miele, con molti ingredienti minerali e dal potere antiossidante. Il millefiori è infatti un prodotto salutare soprattutto per i più piccoli e per chi è in fase di sviluppo, così come per donne in gravidanza e da chiunque abbia bisogno di un apporto energetico e nutritivo maggiore. Il miele millefiori, inoltre, è un perfetto alleato contro l’influenza e i malanni di stagione e allieva in modo naturale ed efficace anche la tosse e le patologie che colpiscono i polmoni, comportandosi da antibiotico naturale. Può anche essere utilizzato come depurativo per il fegato e come supporto alla circolazione e nutre pelle e capelli, velocizzando anche la guarigione di cicatrici e piccole bruciature.

Come si usa in cucina il miele millefiori

Anche in cucina il miele millefiori ha mille impieghi differenti. È perfetto per essere utilizzato in sostituzione dello zucchero nel caffè o nel latte, ottimo anche sulle fette biscottate per colazione o nello yogurt al naturale per dolcificarlo. Si tratta inoltre di un ingrediente ideale anche per il gelato o la macedonia o per preparare una torta o dei biscotti. Può essere accostato anche ai formaggi o nel condimento di un’insalata. Per un uso terapeutico, invece, si consiglia di assumerne un paio di cucchiai al giorno sciolti in un bicchiere di acqua.